Archivi tag: Enrico Pignone

Delibera partecipate. Pignone (Lista Doria): “Nulla ancora è deciso”

Genova. Non è piaciuto alle forze politiche interne alla maggioranza il “metodo” con cui la giunta ha ripresentato la delibera sulle società partecipate di Tursi, vale a dire convocando una conferenza stampa per illustrare il nuovo testo senza prima dare in mano la delibera ai consiglieri.

Ma non sembra piacere troppo neppure il merito. Gian Pastorino di Sel, che proprio sulla prima versione della delibera presentata prima dell’estate aveva minacciato di uscire dalla maggioranza e dal partito, ha già annunciato battaglia. Lo stesso vale per il capogruppo della Fds Antonio Bruno. Ma anche i consiglieri della lista Doria sono più che perplessi. “Per noi questa delibera di indirizzo, deve essere l’inizio di un percorso, non la sua fine” dice il capogruppo dei doriani Enrico Pignone.

Ma è davvero così? “Noi avevamo chiesto che venisse avviato un percorso di partecipazione che coinvolgesse tutti i portatori di interesse, cioè anche comitati, associazioni e cittadini, mentre si è scelto di audire unicamente i sindacati, e questo non va bene”.

La conferenza stampa indetta dal vicesindaco Stefano Bernini e dall’assessore al Bilancio Franco Miceli ha lasciato un po’ tutti sbalorditi: “Il metodo non ci è piaciuto” sottolinea Pignone.

E nemmeno sono piaciute certe asserzioni a sostegno della privatizzazione, come unico metodo per salvare le aziende. “Non va neppure bene che ora l’in house sia visto come il nemico assoluto da sconfiggere, perché se da un lato può avere dei limiti, dall’altro l’essere un’azienda in house deve essere vista come un’opportunità”.

Un’opportunità e soprattutto una garanzia: “Certo, perché se Amiu e Aster escono dall’in house e questo viene considerato meraviglioso perché in questo modo possono andare a gara su tutto il territorio nazionale, ciò significa anche che sui servizi alla città si faranno le gare e a questo punto potremmo trovarci con Amiu che va a fare lavori in Piemonte e che a fare l’asfalto del Comune arrivino spagnoli o francesi. E i servizi alla città verrebbero messi a rischio”.

I nodi cominceranno a venire al pettine domani pomeriggio, quando Doria (che alla conferenza stampa non era presente), convocherà la maggioranza.

Katia Bonchi

>>fonte>>Delibera partecipate, domani via al confronto in maggioranza. Pignone (Lista Doria): “Nulla ancora è deciso” | Genova24.it.

Genova, è scontro e rottura in Comune

Tra privatizzazione delle società partecipate e difesa dei “beni comuni”

palazzo-tursi-aula-angolo-destro-D6Una  cosa è stata chiara fin dal momento dell’elezione del Sindaco Doria: il PD non era in grado di concepire che i rapporti di forza all’ interno della maggioranza di centro-sinistra erano mutati rispetto alle amministrazioni precedenti dove, gli altri membri della maggioranza erano più simili ai soprammobili di casa, spolverati all’ occorrenza ma non determinanti per le scelte strategiche della città.

Non è neanche un mistero che i “poteri forti” della città abbiano trovato una sinergia col PD entrambi accomunati dall’ esigenza di conservare nei rispettivi ambiti il controllo politico, sociale ed economico della città stessa. Continua a leggere →

COMUNICATO STAMPA – Sciopero Europeo per il Lavoro, la Solidarietà e contro l’Austerità

             Genova, 13 Novembre 2012

COMUNICATO STAMPA

 I Consiglieri del Gruppo Lista Marco Doria del Comune di Genova aderiscono e sostengono le motivazioni dello sciopero generale di domani 14/11 indetto dalla CGIL insieme alla Confederazione europea dei Sindacati (Ces) per il lavoro e la solidarietà e contro l’austerità.

  Il Capogruppo

Enrico Pignone

Secolo XIX – Software Libero, la sfida di Genova

Inceneritore – intervento in Consiglio Comunale del 23 ottobre 2012

Con il “rasoio di Occam” si identifica un principio che è alla base del nostro pensiero scientifico, per cui si ritiene che non vi è motivo alcuno per complicare ciò che è semplice e all’interno di un ragionamento vanno invece ricercate la semplicità e la sinteticità.

Ciò significa che – tra le varie spiegazioni possibili di un evento – bisogna accettare quella più “semplice”, intesa non nel senso di quella più “ingenua” o di quella che spontaneamente affiora alla mente, ma quella cioè che appare ragionevolmente vera senza ricercare un’inutile complicazione aggiungendovi degli elementi causali ulteriori. Continua a leggere →

Enrico Pignone – Consiglio Comunale del 4 ottobre 2012 – linee programmatiche

Discorso sulle Linee programmatiche

A noi pare, che partire da un’analisi della realtà, che prenda in considerazione la crisi economica e le sue conseguenze, che sia consapevole della crisi delle finanze pubbliche e che tenga conto della necessità di trasmettere in modo chiaro ed inequivocabile un nuovo modo di fare politica, al fine di  superare la disaffezione dei cittadini verso le istituzioni, sia nostro compito e questo ritroviamo nella proposta.

In questo scenario non possiamo però in alcun modo dimenticare i cardini che devono guidarci, così  come, a causa della crisi, non devono seguire tagli indiscriminati, ma analisi che portino a scelte attente ed eque. Continua a leggere →